La fiaba tra identità e società

Festa della Toscana

Toscana Ponte 2.jpg

L'Istituto Comprensivo "Don L. Milani" di Ponte Buggianese con il sostegno del Comune di Ponte Buggianese e la compartecipazione del Consiglio Regionale della Toscana presenta - per tre anni consecutivi - una due giorni di spettacoli teatrali in occasione della Festa della Toscana ospitata negli spazi dell'auditorium della scuola secondaria "Padre F. Cecchi" di Ponte Buggianese.

 

Gli spettacoli rappresentano la conclusione di alcuni mesi di attività realizzate annualmente all'interno dei diversi plessi dell'Istituto, pensate per festeggiare i valori e la storia della nostra Regione.

Il progetto, ampliato e cresciuto nel corso delle tre edizioni, è stato incentrato sulla fiaba come strumento per comprendere come, sotto i Lorena, si rafforzò l'idea di Toscana come una Nazione avente costumi e valori comuni e per riflettere sullo stato attuale di questi, e sul ruolo che i ragazzi stessi hanno nella costruzione di una comunità coerente con quegli stessi valori.

Oltre a padroneggiare il mondo, le storie ci permettono di padroneggiare il tempo. Possiamo creare un legame tra il nostro passato e il nostro futuro sia come singoli sia come esseri storici, proprio grazie alle storie che ci permettono di costruire trame di nessi significativi e che permettono di esplorare come funzionavano le comunità allora.

 

Mimesis, inoltre, ha  curato e cura le attività di teatro Educativo per la Festa della Toscana nei Comuni e nelle Scuole de:

Monsummano Terme, Cerreto Guidi, Pomarance, Pontedera, Capannoli, Calcinaia, Bientina, Palaia, Pieve a Nievole, Massa e Cozzile, Chiesina Uzzanese, Pescia.